international editions

La cucina di Paros
La cucina di Paros
La cucina di Paros
La cucina di Paros

La cucina di Paros

Quando il mare incontra la terra e il sole diffonde generosamente la sua grazia, in inverno e in estate, il gusto assume una nuova dimensione. Salato, aromatico, dolce - sapori che deliziano tutti i sensi e vi faranno spiccare il volo quando abilmente abbinati. La gente ha investito in tutto quanto gli era stato dato, tranne nel secco suolo delle Cicladi, accarezzato dal vento. Le persone hanno investito in speciali colture basse, con elevata tolleranza al sole e al calore, che le hanno ricompensate... ampiamente. Melanzane, zucchine, verdure selvatiche, fave e altre varietà che prosperano e producono verdure deliziose e ben note.

 

La cucina di Paros è ricca di ricette delle Cicladi.

Un centro di cultura e gusto, comprende cibi oleosi, legumi al forno e bolliti, diversi tipi di "polpette", preparate con erbe coltivate sull'isola: polpette di pomodoro, ceci, zucchine e patate! Xerotigana (strisce di pasta fritte) e frittelle, dolci e salate.

Carne in pentola o al forno, agnello farcito per i giorni di festa o meravigliosi antipasti misti (verdure e carne), torte salate scoperte e coperte e, naturalmente, pesce e frutti di mare. Il pesce è cucinato in una varietà di modi.

 

Oltre a gustose kakavies (zuppe), il pesce viene fatto alla griglia, fritto e cotto con verdure e legumi! I pesci locali includono: gouna (pesce salato essiccato al sole), salatouri (insalata di razza con salsa di olio e limone ed erbe fresche), sgombro e polpo alla griglia. E le karavoles (lumache giganti) si sono evolute da umile piatto a prelibatezza gastronomica. Sia bollite con aglio, boubouristi (leggermente fritte) o stifado (in un stufato di cipolla), sono una sfida per il gusto che non può essere ignorata.

 

Le abitudini alimentari di Paros sono basate sulla dieta mediterranea. Frutta e verdura, pesce, olio d'oliva, vino, liquori (souma) e prodotti lattiero-caseari. Xinomyzitha fresco (morbido formaggio cremoso), formaggi all'olio, eccellente gruviera, kefalotiri (formaggio salato), insaccati di formaggi e kopanisti (fine formaggio a pasta molle). Questi formaggi sono deliziosi se serviti con piccole olive koroneikes e le rinomate fette biscottate di Paros - i compagni ideali per la souma! L'isola produce anche miele aromatizzato, erbe aromatiche (origano, salvia, timo) e capperi e le carni locali sono inimitabili per gusto e qualità. Anche le "carni" del mare sono deliziose.

 

Metodi di conservazione

 

Semplici e gustose materie prime, accuratamente coltivate nella terra xerica e secca. Ad oggi, la maggior parte di orti è asciutta, ad eccezione di colture organizzate e serre. Generalmente si preferiscono le colture e le varietà che richiedono poca acqua. 

Le persone hanno approfittato delle condizioni climatiche spesso difficili e le hanno rese loro alleate nella lotta per conservare gli alimenti più a lungo. Ulivi, vigneti, fagiolini, fave, capperi e pomodori. L'ingegno della gente ha portato a metodi di conservazione degli alimenti ancora in uso oggi. Sfruttano il vento secco, la potenza del sole e il sale del mare, ottenendo metodi di conservazione ideali. Fichi secchi, pomodori secchi e gounes (pesce salato essiccato al sole). Il tutto è "cotto" nel vento, nel sole e nel sale. Polpo, sgombro, tonno, nonché salsicce e braciole locali vengono essiccati in aria pulita e conservati per essere gustati più tardi. I fichi, reperibili ovunque in estate, vengono essiccati e riempiti di semi di sesamo, mandorle, marmellate e conserve dolci. L'uva e i pomodori vengono essiccati al sole.

 

Formaggi meravigliosi sono conservati in sacchi (touloumotiria) e vasi (kopanisti - un fine formaggio morbido). Il mosto viene trasformato in vino, gelatina, melassa, biscotti e dolci. I fagiolini e le fave vengono essiccati e conservati per l'inverno. Le lumache sono raccolte nei giorni di pioggia e conservate per essere degustate successivamente. In questo modo, si è in grado di creare la propria "strada del vino", attraverso cui si intende contribuire alla mappatura del Mar Egeo, e il turismo del vino assume un'altra dimensione.

La moltitudine di visitatori che si riversa a Paros in agosto non può non provare attività legate agli spiriti e al vino e ha già una possibilità. La raccolta e la pressatura di solito iniziano a fine agosto, in un momento in cui l'isola è piena di visitatori.

 

Osservare o partecipare a tutto il processo è facile e dà modo di acquisire una più profonda comprensione delle sfide e della gioia dell'augurio: "kala krasia" (buoni vini)! I visitatori sono invitati a partecipare a feste, sagre, degustazioni e concerti. La gastronomia locale va di pari passo con le attività della vigna e con il patrimonio culturale, in modo che il turismo del vino sia un'esperienza da non perdere. Un modo piacevole per l'isola di "conquistare" i visitatori, un'esperienza gustosa e piacevole.

 

Consigli

Paros è un'isola vivace tutto l'anno, non solo in estate. Questa affermazione è comprovata da usi e costumi dei villaggi per ogni grande festa che attira i viaggiatori più esperti nell'Egeo, i quali vogliono conoscere davvero l'isola, al di fuori della realtà rumorosa dell'estate.

Escursioni per l'isola possono essere programmate per ogni occasione, anche per coloro che desiderano conoscere l'isola attraverso una serie di attività non necessariamente legate alle vacanze estive.

Eventi

« September 2021 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 

Raccomandazioni