international editions

Vino di Paros

Ricordi

 

Le vecchie generazioni conservano bei ricordi legati al vino, disponibile "sfuso" negli anni '70 e '80, o in botti in case private. Un vino rosso intenso, color rubino, sia dolce, essiccato al sole, che secco (brusco), ma sempre con gusto intenso, caratteristico, fruttato e corposo! Molti anni sono passati da allora e anche se molto è cambiato in termini di metodi di coltivazione, le varietà rimangono le stesse. Le nuove generazioni di viticoltori hanno sperimentato con sapori moderni e hanno dato vita a un vino con un gusto più raffinato e di alta qualità.

 

I vigneti di Paros

I vigneti di Paros hanno radici secolari, storiche. Il clima della regione è mite e pertanto l'uva può prosperare, tant'è vero che i vigneti vengono indicati oggi come colture biologiche. La maggior parte dei vigneti sull'isola utilizza la tecnica "aplotarias". La vite si estende lungo il terreno, parallela al suolo e foglie e semi al di sotto di essa sono protetti dal vento e dalla forte luce solare. Negli ultimi anni, tuttavia, molti produttori si sono cimentati con nuove tecniche verticali per le vigne, con supporti e sostegni.

Quindi, i vigneti diventano "più rigonfi", più grandi, con chicchi più grossi e la raccolta diventa più facile! Paesaggi meravigliosi si dispiegano verso l'entroterra, con piccoli e grandi vigneti, ben tenuti, senza un'erbaccia o ramoscello in vista, allineati in file - a volte nelle pianure e altre volte arroccati sui monti. Un'immagine ordinata e maestosa che caratterizza il paesaggio delle Cicladi. I vigneti di Paros sono xerici, grazie alle condizioni climatiche che favoriscono il loro sviluppo: inverni miti con scarse precipitazioni e nessuna gelata, estati calde con un aumento di umidità durante la notte e venti freschi allo stesso tempo... Tutte condizioni ideali per far diventare il suolo secco, sabbioso e argilloso fertile per la viticoltura.

 

Le varietà

Una ricerca ha dimostrato che la varietà Monemvasia (Malvasia) a Paros è stata introdotta in epoca veneziana.

I tradizionali vigneti di Paros risalgono al prospero periodo della civiltà cicladica, tra il 3200 e il 2000 aC.

Le varietà coltivate sull'isola includono: Malvasia, Mandilaria, Aidani (bianco e nero), Vaftra, Karampraimi, Assyrtiko, Savatiano, Malagousia, Roditis, Maloukato e Potamisi.

 

Oggi, si produce quasi esclusivamente Malvasia bianca e Mandilaria rossa, con risultati notevoli.

Il vino di Paros è stato riconosciuto come denominazione di origine protetta del prodotto (DOP) nel 1980.

I vini DOP di Paros sono sia rossi che bianchi, lievi (senza CO2) e secchi. Questi vini sono unici in quanto erano - e continuano ad essere - una miscela di varietà bianche e rosse, il bianco della Malvasia e il rosso 2/3 di Malvasia e 1/3 Mandilaria.

Un esempio di vino bianco dolce di Paros recentemente certificato DOP è la Malvasia di Paros (ottobre 2012).

 

Prodotti distillati

Ce n'è solo... uno: La souma. La souma è ottenuta dalla polpa dell'uva ammostata (chiamata tsampoura), poi distillata in tutta l'isola di Paros.

Gli appassionati di souma distillano l'uva loro stessi, dopo aver rimosso con cura gli steli. Il processo di distillazione è, di per sé, una festa: L'isola vanta molti rakidia (calderoni) attorno ai quali i puristi si riuniscono ogni autunno per... assaggiare la souma dalle nuove colture!

 

Le strade del vino

Nel 2008, le isole dell'Egeo hanno fondato le Cantine dell'Egeo (ENOANA).
L'iniziativa mira a sostenere e promuovere la produzione e la qualità dei prodotti e a dare avvio a un turismo del vino sulle isole.

 

http://aegeanwineries.blogspot.gr/

 

La Cooperativa

La Cooperativa nasce dallo sforzo organizzato e coordinato di tutti i produttori coinvolti. Con l'obiettivo di produrre i migliori risultati possibili, hanno unito le loro forze in un'esperienza di cooperazione per promuovere i loro prodotti e raggiungere il risultato desiderato: prodotti sempre di alta qualità e un aumento della produzione, in modo che i vini di Paros siano in grado di competere e confrontarsi con altre etichette locali.

La Cooperativa Centrale degli Enologi di Paros è stata fondata nel 1929 ed è stata attiva nel mondo del vino dal 1956, quando aprì la prima cantina. Questa è indissolubilmente connessa a tutti i viticoltori dell'isola. Un punto di riferimento nella storia della Cooperativa di Paros è il 1981, anno in cui a Paros è stata assegnata la Denominazione di Origine Protetta e ha aperto una moderna cantina.

Cooperativa Centrale degli Enologi di Paros

 

Eventi

« June 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 

Raccomandazioni