international editions

Naoussa

Chiesa di Kimisis tis Theotokou

Kimisis tis Theotokou è la terza chiesa più grande di Paros e chiesa parrocchiale di Naoussa. Costruita sulla collina alle spalle del villaggio, la chiesa offre una bellissima vista e presenta due grandi torri campanarie e un timpano al di sopra della porta principale. La chiesa è una basilica a navata unica, con cupola piastrellata e un piccolo nartece, costruita nel 19° sulle rovine di una chiesa più antica.

Presenta un ampio cortile con pini e 16 gradini di marmo che conducono alla porta principale. L'interno è reso unico dall'icona in marmo, scolpita da Dimitrios Lyritis da Tinos, e dall'icona in argento di Panagia e Kimisi tis Theotokou.

 

Chiesa di Panagia Pantanassas

 

Theoskepasti a Protoria

Theoskepasti è una piccola e semplice chiesa, nell'area di Kravga a Protoria o Praitoria. La chiesa cubica presenta un tetto piatto a strati, senza campanile, una piccola croce sull'entrata e un piccolo patio interno.

 

Agios Nikolaos nel piccolo porto

Costruita all'entrata del piccolo porto di Naoussa, Agios Nikolaos è rivolta verso il castello veneziano. Si tratta di una piccola basilica a navata unica, con un campanile ad arco al di sopra dell'edificio secondario con spazio unico. Piccole barche di pescatori attraccano proprio di fronte alla chiesa e il porto è uno spettacolo.

 

Monastero di Agios Andreas (1648 dC)

Il monastero di Agios Andreas è considerato una delle maggiori attrazioni religiose di Paros grazie alla sua location e alla sua architettura. Fu costruito nel 1648 e la chiesa venne completata nel 1711. Per arrivare al monastero, i visitatori devono dirigersi a sud-ovest di Naoussa e girare a sinistra su una deviazione della strada Naoussa-Parikia. Si trova a soli 3 chilometri dal porto di Naoussa.

L'interno del monastero ricorda un forte, dove una parete è una chiesa a croce con cupola. All'interno della chiesa, l'icona in legno intarsiato e la seduta del vescovo la fanno da padroni. Anche le icone realizzate da iconografi dell'epoca sono interessanti. Il monastero è privato.

 

Monastero di Agios Ioannis Theologos (16° secolo dC)

Il monastero di Agios Ioannis Theologos si trova a Kravga, a 4 chilometri da Naoussa. La maggior parte degli edifici dell'antico monastero è collassata e solamente la chiesa, con la sua basilica a due navate, rimane in buone condizioni. Anche l'entrata e il patio coperto sono ancora intatti. L'attuale proprietario del monastero sta restaurando alcune delle celle a sue spese. La chiesa presenta un campanile ad arco e due navate dedicate a Agios Ioannis Theologos e Agios Ioannis Prodromos. Gli edifici del monastero sono stati dichiarati monumenti storici.

 

Monastero di Agios Ioannis Detis sulla penisola di Korakas

Agios Ioannis Detis è un bel monastero costruito sul mare, nel Parco ambientale di Paros, a pochi chilometri a nord-ovest di Naoussa.

La struttura originale, con tutta probabilità una chiesa, fu costruita nel 16° secolo e divenne un monastero nel 1806, secondo quanto riportato nella chiesa. Il monastero venne chiuso nel 1833 su ordine di Re Ottone.

Gli edifici vennero ampiamente restaurati tra il 1964 e il 1982, quando il pittore olandese Gisele D'Ailly andò a vivere nel monastero. "Detis" probabilmente si riferisce alle piccole imbarcazioni ormeggiate nella baia, protetta dal vento, o all'usanza di Agios Ioannis di affrontare la malaria ("denei" in greco), la quale appestò l'isola nel 18° secolo. Il 29 agosto, il monastero celebra una grande festa.

 

Agios Georgios si affaccia su Naoussa dall'alto

 

Agios Fanourios ad Ampelas

Eventi

« December 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 

Raccomandazioni